Puglia: i triptanici di nuovo prescrivibili senza piano terapeutico

Clicca qui per ritornare all'Home Page

Resta, tuttavia, sempre in vigore la limitazione di massimo due confezioni al mese

 

Si segnala che la delibera di Giunta Regionale n. 1729 del 6.11.2002 pubblicata sul BUR n. 145 del 14.11.2002 ha revocato la  D.G.R. n. 1171 del 08/08/02 "DGR n. 831 del 7 luglio 2002: Disposizioni applicative della legge 405/01 in materia di Assistenza Farmaceutica. Parziale rimodulazione 2° aggiornamento allegato C (delisting).  Pertanto è stata revocata la nota limitativa sulla prescrizione dei triptanici contenuta della DGR 1171 sotto riportata:

"Per quanto riguarda il principio attivo dei Tríptani ATC N02CC (agonisti selettivi dei recettore 5HT1) nel ribadire quanto già al riguardo deliberato, si è dell'avviso che a parziale modifica della DGR 831102, laddove detto principio attivo risulti essere l'unico rimedio utile alla cura di particolari patologie invalidanti (es. Cefalea a grappolo), la prescrizione dei numero di confezioni del farmaco nelle modalìtà previste dalla DGR 203102, sia effettuata dal Medico prescrittore in relazione alla diagnosì e piano terapeutico rilasciato da un Centro individuato"

Resta tuttavia, sempre in vigore la limitazione di massimo due confezioni al mese di farmaci triptanici, così come previsto dalla DGR n. 203/02

 

NOTA: 

La revoca delle limitazioni prescrittive sui triptanici è stata anche frutto del contributo offerto dalla Fimmg alla Regione Puglia  nella tutela del diritto alla cura dei cittadini affetti dalle patologie emicraniche, altrimenti costretti, a disagevoli restrizioni burocratiche .

 

 

 

Home

Fimmg Bari: Sezione Telematica e Comunicazione