Approvati nuovi protocolli per Day Hospital (6° provvedimento)

 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 15 marzo 2005, n. 360

L.R. n. 28/2000, art. 20, comma 8. Approvazione protocolli diagnostico terapeutici relative alle prestazioni rese in regime di day hospital e day surgery. Autorizzazione regionale. 6° Provvedimento.

BUR 47 DEL 31.3.2005

L'Assessore alla Sanità, Dr. Salvatore Mazzaracchio, sulla base dell'istruttoria espletata dall'Ufficio 1 Programmazione, confermata dal Dirigente dello stesso Ufficio e dal Dirigente del Settore Sanità, riferisce quanto segue:

Con deliberazione di Giunta Regionale n.2016 del 3/6/1998 sono state definite le linee guida costituenti atto di indirizzo per le Aziende Sanitarie pubbliche e private al fine di definire una uniforme attività comportamentale nonché la regolamentazione degli interventi chirurgici e delle procedure interventistiche diagnostiche e/o terapeutiche da effettuare in regime di assistenza chirurgica a ciclo diurno (Day Surgery) e le prestazioni di carattere diagnostico - terapeutico e/o riabilitativo in regime di assistenza medica a ciclo diurno (Day Hospital).
La Legge Regionale n. 28 del 22/12/2000 ad oggetto" Variazione al Bilancio di Previsione per l'esercizio finanziario 2000" all'art.20 comma 8 dispone che: "A partire dal 1° Gennaio 2001 le prestazioni in day hospital erogate dalle strutture pubbliche ed equiparate devono essere rese nel rispetto di protocolli preventivamente autorizzati dalla Regione secondo la regolamentazione dettata con D.G.R. n. 2016/98".
Con Determinazione Dirigenziale n. 17 del 27/1/2004 è stata istituita apposita Commissione tecnico - scientifica, in sostituzione della precedente istituita con Determinazione Dirigenziale del Settore Sanità n. 30 del 23/1/2001, con il compito di individuare le patologie che possono essere trattate in regime di ricovero diurno nonché di formulare protocolli terapeutici e/o diagnostici e/o riabilitativi relativi alle prestazioni multi professionali e polispecialistiche di D.H. e D.S. da erogare da parte delle Strutture Sanitarie pubbliche e private provvisoriamente accreditate, previa consultazione con sanitari ospedalieri e universitari della disciplina oggetto di valutazione.
La Commissione di che trattasi, nella seduta del 27/12/2004 ha esaminato ed approvato i protocolli terapeutici relativi alla Disciplina di Endocrinologia Pediatrica trasmessi dall'Università degli Studi di Bari - Dipartimento di Biomedicina dell'Età evolutiva c/o l'A.O. "Policlinico" di Bari, con nota n. 335 del 27/09/2004, a firma del Prof. Luciano Cavallo.
I protocolli sono proposti:
per soggetti di età compresa tra 0 e 18 anni;
su richiesta del pediatra/medico di base che abbia rilevato l'esistenza dei criteri di ammissibilità (età, valutazione diagnostica iniziale o in follow up)

e riguardano le seguenti patologie:
1) Ritardo puberale (All. A1)
2) Pubertà precoce (All. A2)
3) Bassa statura (All. A3)
4) Patologia tiroidea (All. A4)
5) Irsutismo e/o adrenarca precoce (All. A5)
6) Amenorrea (All. A6)
7) Disturbi nutrizionali (obesità, magrezze, etc.) (All. A7)
8) Deficit di GH. (All. A8)

Per ciascuna tipologia di day hospital è prevista l'esecuzione di specifici tests ormonali con le seguenti peculiarità:
1) Svolgimento di 1 o più tests con somministrazione venosa, orale o sottocutanea di farmaci ormono - stimolanti;
2) Durata del test di 2 - 4 ore, con prelievi ematici seriati, a intervalli 30 - 60 minuti;
3) Necessità di osservazione in reparto per il mantenimento di pervietà venosa con infusione salina per prelievi ematici ripetuti e seriati.

Si ritiene pertanto, ai sensi di quanto disposto dall'art. 20, c. 8, della L.R. 28/2000, proporre alla Giunta Regionale di stabilire che le prestazioni di Day hospital della disciplina di Endocrinologia Pediatrica per le patologie sopra indicate, erogate dalle strutture pubbliche e private provvisoriamente accreditate, devono essere rese nel rispetto dei protocolli allegati sub A) dal n. 1 al n. 8 al presente provvedimento a farne parte integrante, secondo la regolamentazione dettata con D.G.R. n. 2016/98 nonché secondo le risultanze della Commissione Tecnico Scientifica stabilite in merito nella seduta del 27/12/2004.

"ADEMPIMENTI CONTABILI DI CUI ALLA L.R. N. 28/01 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI"
Il presente schema di provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo o quantitativo di entrata e di spesa né a carico del Bilancio regionale né a carico degli Enti per i cui debiti i creditori potrebbero rivalersi sulla Regione e che è escluso ogni onere aggiuntivo rispetto a quelli già autorizzati a valere sullo stanziamento previsto dal Bilancio regionale.
Le spese derivanti dal presente atto sono contenute nei limiti del F.S.R. ovvero delle ulteriori correlate assegnazioni statali a destinazione vincolata e non producono oneri aggiuntivi rispetto alle predette assegnazioni. I)

Il Dirigente Responsabile D'Ufficio
Dr. Alessandro Carella
L'assessore relatore, sulla base delle risultanze istruttorie come innanzi illustrate, propone alla Giunta regionale l'adozione del conseguente atto finale facendo presente che tale competenza dell'organo di direzione politica all'adozione dello stesso atto è stabilita dall'art. 4, comma 4, lett. K, della L.R. n. 7/97.


LA GIUNTA

Udita la relazione e la conseguente proposta dell'Assessore alla Sanità;

Viste le sottoscrizioni poste in calce al presente provvedimento dall'Istruttore, dal Dirigente dell'Ufficio e dal Dirigente di Settore;

A voti unanimi espressi nei modi di legge


DELIBERA

- di stabilire che le prestazioni di Day hospital della disciplina di Pediatria per le patologie in narrativa indicate, erogate dalle strutture pubbliche e private provvisoriamente accreditate, devono essere rese nel rispetto dei protocolli allegati sub A) dal n. 1 al n. 8 al presente provvedimento a farne parte integrante, secondo la regolamentazione dettata con D.G.R. n.2016/98 nonché secondo le risultanze della Commissione Tecnico Scientifica stabilite in merito nella seduta del 27/12/2004;

- di dare mandato al Dirigente del Settore Sanità affinchè provveda all'invio del presente atto alle strutture sanitarie pubbliche e private provvisoriamente accreditate con invito alla puntuale osservanza di quanto in esso definito;

- di disporre la pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il Segretario della Giunta Il Presidente della Giunta
Dr. Romano Donno Dott. Giovanni Copertino

 

Home

  Utenti in linea:

Fimmg Puglia:  in rete dal 25/02/2008